CERCA   
STAMPA News > NEWS
Indietro

NEWS

10.4.2020
BUONA PASQUA

Cari associati, cari colleghi,

quella che si avvicina sarà certamente una Pasqua particolare per tutti noi.

In questo difficile momento viviamo con molta apprensione l’emergenza sanitaria ma anche la preoccupazione per l’economica in generale.

In questa vigilia pasquale la situazione Covid 19 nel nostro Cantone sembrerebbe volgere al bel tempo. Rallentano i contagi, aumentano i dimessi e si liberano posti letto nelle cure intensive, questo grazie all’impegno di tutti: del sistema medico-sanitario in primis, della popolazione - anche se con una certa difficoltà iniziale - e del nostro governo che ha saputo gestire con accortezza l’emergenza sanitaria. Abbiamo evitato il collasso del sistema sanitario e questo è un primo grande risultato!

A breve dovremo affrontare la “pandemia” economica, bisognerà scongiurare una grave recessione. Il Consiglio federale è intervenuto con tempismo in soccorso all’economia con l’introduzione del lavoro ridotto e con importanti facilitazioni al credito per le aziende bisognose, ma questo molto probabilmente non sarà sufficiente. Occorrerà pure prevedere - a determinate condizioni – la concessione di contributi a fondo perso necessari alla copertura dei costi fissi delle aziende. Dalla politica ci attendiamo per il rilancio del nostro Cantone anche delle misure a sostegno delle PMI, come ad esempio con degli investimenti puntuali.

Siamo coscienti che, quando le nostre attività riprenderanno, non ci aspetteranno momenti facili ma non dimentichiamo comunque che a fronte di tutto ciò rimane prioritaria la salute della collettività. Tutti saremo chiamati a fare dei sacrifici che si potranno affrontare e superare certamente meglio godendo di buona salute.

Abbiamo, tutti assieme, le risorse per risollevarci da questa batosta: quello che non possiamo permetterci è di ripartire senza un piano ben ponderato e coordinato tenendo conto delle necessarie misure che dovranno essere adottate.

Cari colleghi affinché il dopo sia migliore, nulla deve essere più come prima altrimenti non possiamo dire che “andrà tutto bene”, facciamo in modo che tutti gli sforzi fatti finora non vadano dispersi o peggio ancora si rivelino inutili.

A ognuno di voi e alle vostre famiglie giungano, nonostante la particolare situazione, i miei migliori auguri per una serena Pasqua.

Didier Guglielmetti - Presidente AIET

Image 1042020104558.png

 

  

« tutte le NEWS